Servizi

PROMOSSO DA:
Image
Image
Image

PRODOTTI

Per mutuo chirografario si intende un particolare tipo di mutuo, garantito solo da un documento, definito chirografo, che è firmato dall'intestatario del contratto di finanziamento, il quale si obbliga nei confronti del creditore unicamente con la propria firma e senza garanzie reali. Qualora un mutuo non fosse ipotecario, è per definizione chirografario, ovvero sprovvisto di garanzie reali. Le rate pagate dal debitore includono, oltre alla quota di rimborso del capitale, anche una quota di interessi.

Liquidità:
Il mutuo liquidità è una particolare forma di finanziamento che permette di ottenere una somma in prestito senza che vi sia l'obbligo di dichiarare le modalità di impiego della quota ricevuta. E' frequente ricorrere a questo tipo di prestito per affrontare ad esempio spese impreviste quali crediti insoluti, contestazione di lavori, danni strutturali, congiuntura economica negativa.

Riequilibrio finanziario:
Il finanziamento destinato al riequilibrio finanziario consente di migliorare la situazione finanziaria dell’azienda, consolidando l’esposizione a breve termine, nonché di soddisfare le esigenze di liquidità. Utilizza la forma tecnica del finanziamento chirografario ed ha durata massima di 60 mesi.

Scorte di magazzino:
Il finanziamento per scorte di magazzino è un prodotto, a tasso fisso o variabile, destinato a favorire l’approvvigionamento delle scorte di materie prime e prodotti finiti e il reintegro del capitale circolante.

Pagamento tredicesime :
E’ un prodotto finanziario per il pagamento delle tredicesime in modo da poterle dilazionare nel breve periodo.

Pagamento imposte:
E’ un prodotto finanziario per il pagamento delle imposte in modo da poterle dilazionare nel breve periodo.

Investimenti:
Il finanziamento per investimenti è un prodotto finanziario finalizzato a perseguire gli obiettivi di investimento prefissati. E’ pertanto destinato all’acquisto di attrezzature, di macchinari, di automezzi, di immobili, ecc.
Il suo utilizzo può essere destinato tanto all’acquisto di beni di nuova fabbricazione che usati.

ll mutuo ipotecario è una tipologia di mutuo, quindi un contratto di prestito, a media - lunga durata (supera infatti i 5 anni) ed è effettuato solitamente per l'acquisto o la sistemazione di un immobile, in quanto, in caso di insolvenza da parte del mutuatario, ovvero di non pagamento delle rate, il mutuante può avvalersi del “diritto di rivalsa” sul bene su cui grava l'ipoteca, che diventa perciò la garanzia sul prestito. L'ipoteca sull'immobile deve essere registrata nel Registro degli Immobili, che è posizionato nel Comune dove è situato l'immobile ed ha effetto per 20 anni dalla sua definizione; oltre questo periodo, se non viene rinnovata, l’efficacia dell’iscrizione cessa. La registrazione, così come la stipulazione del contratto di mutuo, è affidata esclusivamente al notaio.

Qualora la destinazione del mutuo fosse per l’acquisto o la ristrutturazione di un immobile, lo stesso è definito mutuo ipotecario fondiario.
L’affidamento è un prodotto finanziario del sistema bancario definito come l'impegno assunto da un Istituto di credito a mettere una somma a disposizione del cliente, o di assumere per suo conto un’obbligazione nei confronti di un terzo.

Fido di cassa:
Si tratta principalmente del classico scoperto di conto corrente. La banca consente un'apertura di credito sul conto corrente dell’azienda, con la possibilità per il cliente di utilizzare in qualsiasi momento ed in qualsiasi modo le somme messe a disposizione da parte dell'istituto di credito affidante. Si tratta sicuramente di una linea di credito comoda per l'impresa o il privato che ne beneficia, tuttavia le banche affidanti preferiscono un utilizzo elastico di detta linea di credito, e tendono a ridurre o a revocare gli affidamenti caratterizzati da utilizzi pieni e statici.

Anticipo salvo buon fine:
L’anticipo salvo buon fine (spesso indicato con la sigla “sbf”) è una forma di finanziamento a cui possono accedere le aziende per sopperire al ritardo dei pagamenti dei clienti. E’ un’operazione che infatti nasce per ovviare al fatto che un’azienda raramente incassa i corrispettivi delle vendite in modo immediato, ossia per “pronta cassa”.
Se alla scadenza il cliente dovesse essere insolvente e non pagare, la banca revocherà l’anticipo erogato in precedenza all’azienda, in caso contrario, il pagamento del cliente estinguerà il debito dell’impresa nei confronti della banca.
Le forme di anticipo salvo buon fine più utilizzate sono quelle riferite alle fatture e alle ricevute bancarie.

Anticipo import/export:
Rientrano in questa categoria tutte quelle linee di credito che consentono di supportare un'azienda nella sua attività commerciale con l'estero. Si evidenziano in tale categoria gli anticipi di fatture all’esportazione, le lettere di credito, i finanziamenti all’importazione
Trattasi di una certificazione richiesta dalle normative vigenti per il settore dell’autotrasporto merci c/terzi e rilasciata da un soggetto qualificato, come ad esempio Artfidi Lombardia, in virtù della quale viene attestato il possesso da parte dell’azienda richiedente di idonea capacità finanziaria.